Antonia


aprile 21, 2009, 10:24 pm
Filed under: 8762
francesca bertini aggrappata alla tenda

francesca bertini aggrappata alla tenda

fra 6 giorni parto per una ridente località marittima, dove imparerò a non avvelenare pardon, cucinare il pesce come uno chef poisson che si rispetti.

prepararmi a questa partenza è la parte peggiore: non sono brava a fare lo slalom fra le cose che possono essere tralasciate ma che sono tanto piacevoli e gli impegni improrogabili, sopratutto quando questi ultimi mi portano fuori casa a metà di un repulisti di lana-carta-riviste-diari.

può succedere che in mezzo a questo caos, sopratutto se fuori è una bella giornata di sole, Ugo decida di dedicarsi alla caccia alle lucertole, con la speranza che i piccoli trofei distolgano la mia attenzione dal casino tutto intorno e gli facciano guadagnare una carezza e una crocchetta.

sbagliato.

è statisticamente provato dalla quantità di mummie rinsecchite di lucertola che in queste situazioni, appoggiare il trofeo sanguinolento ma ancora vivo sul pavimento può significare perdere sia il trofeo che la crocchetta (la carezza invece non è mai in discussione).

qualche lucertola particolarmente avida di vita può decidere di soggiornare in casa, aggrappata ad una tenda, per più e più giorni fino a quando qualcuno non si accorga della sua presenza (e ricordi di aver già visto quella lucertola da qualche parte…ma non precisamente dove!) e la spazzi sul balcone, dove un Ugo meno distratto ma anche più indifferente al dove e come ci si è già incontrati, decida di soffocare l’ultimo fremito di vita del quasi-trofeo, proprio nel momento in cui la poveretta pensava finalmente che il peggio fosse passato.

a me piace ricordarla così, aggrappata alla tenda come francesca bertini.

Ugo invece dopo il sanguinolento aperitivo, si dedica ad un’attività…  curiosa: leccare la sedia.

ugo lecca la sedia

ugo lecca la sedia

qui si vede meglio che ugo lecca la sedia

qui si vede meglio che ugo lecca la sedia

all’elenco degli impegni improrogabili devo aggiungere lo psicologo comportamentale per il gatto?

Annunci


aprile 11, 2009, 6:03 pm
Filed under: 8762

ugo

voi ce l’avete un Angelo Custode? io sì: è una polpetta pelosa con le zampe, fa le fusa in dolby surround, ha uno gnaolio particolare per ogni richiesta avanzabile, dal cibo alle coccole passando per “ehi, sposta quei piedi che mi stai schiacciando la coda”,  e nonostante si muova come un gatto di pezza (con tanto di fili e burattinaio alle spalle) è un gatto vero, che in casa mi tiene d’occhio come una tata amorevole.

oggi io ed Esso non abbiamo voglia di mettere il naso fuori: piove e fa freddo, e c’è una ToDoList appesa al muro che farebbe piangere anche una sarta cinese, quindi eccoci qui. uno sul divano avvolto nel piumone, l’altra al tavoletto dell’indipendenza

(vi evito una foto che mi ritrae perchè dopo l’ennesimo virus non sono esattamente uno spettacolo)

ho scoperto che fare gli scialli è divertente, anche se ho qualche problema a rispettare le simmetrie (qualcuno ha provato a fare Ishbel? qualcuno ha provato a fare lo Shetland Triangle? se sì, vi tornano tutti i punti?), ma da sempre sono bravissima a moltiplicare i files, non mi stupirei se scoprissi di avere anche la capacità di moltiplicare i punti… oltre ad essere “trasportabili” e poco voluminosi, sono veloci da realizzare e poterli utilizzare come sciarpa me li fa amare ancora di più.

Nella ToDoList di questa settimana ci sono diversi lavoretti di cucito, di cui uno “grande”, procrastinato fino alla fine del contratto (yep, da ieri sono ufficialmente di nuovo disoccupata) che finalmente porterò a termine, con grande soddisfazione mia e -spero- di chi lo riceverà.

Nella WishList invece c’è un video sullo stile portoghese di lavoro a maglia e una spilla portafilo (href=”http://www.andreawongknits.com/notions.html”>) che spero di regalarmi presto, per allontanare nel tempo un pericolo incombente: la sindrome del tunnel carpale!



gli inizi sono la parte più divertente.
aprile 6, 2009, 11:11 am
Filed under: 8762

quindi ri-comincio.
sperando di essere più costante, più attiva, più attenta, magari anche più utile.
ammetto di essere un po’ spaventata dall’idea di “condividere” i miei contenuti con tutte le persone che passano di qui, devo fare un grande lavoro su me stessa per riuscirci.
chissà…